Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui

Ok

QUESITI E RISPOSTE RELATIVI ALLA PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE, PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DELLE CAMPAGNE DI COMUNICAZIONE DIGITAL (WEB E SOCIAL NETWORK) FINALIZZATE ALLA PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE A LIVELLO NAZIONALE DELLA FIGURA E DEL RUOLO DEL GEOMETRA E DEI SERVIZI DA ESSO OFFERTI


QUESITI

Termine Presentazione Quesiti: Termine Risposta ai Quesiti: Termine Presentazione Offerta: 
02/06/2020 06/06/2020 12/06/2020, ore 13:00 





QUESITO N. 1:


La presente per chiedervi se nella gara della Fondazione Geometri le spese per l’acquisto di spazi pubblicitari digitali fossero direttamente a carico vostro, o come pensavate di gestirle.

 

RISPOSTA QUESITO N. 1:

Con riferimento al quesito posto, si fa presente che l’importo complessivo per il triennio posto a base di gara è pari ad euro 330.000, 00 di cui euro 240.000,00 relativi ai costi di realizzazione delle singole campagne digital non soggetti a ribasso, IVA e altre imposte e contributi di legge esclusi. Le spese per l’acquisto di spazi pubblicitari digitali sono pertanto incluse nei costi non soggetti a ribasso.

 

 

QUESITO N. 2:


1) La Società che si aggiudicherà il bando di gara, per i canali social dovrà occuparsi esclusivamente della realizzazione dei post sponsorizzati (almeno 24 totali nel triennio), oppure anche di post “organici”? In questo secondo caso, la Società dovrà dunque gestire e ideare anche un piano editoriale organico per i canali social?

2) Nella realizzazione della reportistica, per le campagne social il report sarà focalizzato esclusivamente sull’andamento delle campagne dei soli post sponsorizzati e della reputazione online, oppure dovrà essere complessivo di tutti i post pubblicati all’interno dei canali social (quindi anche quelli non sponsorizzati)?

3) Quando si parla di “definire l’architettura informativa e i modelli di navigazione”, a cosa ci si riferisce nello specifico?

4) Nel disciplinare di gara si menzionano tre siti web (Cassa Italiana di Previdenza e Assistenza dei Geometri Liberi Professionisti, Consiglio Nazionale Geometri e Geometri laureati, La Fondazione Geometri Italiani) però tutti i canali social (i link presenti nei tre siti) fanno riferimento a Geometriinrete. È possibile avere indicazione del ruolo di Geometriinrete (sitoweb e pagine social)? Il piano di comunicazione sarà incentrato nel promuovere i contenuti, iniziative ecc, promossi dai tre siti indicati nel disciplinare di gara oppure dovrà promuovere esclusivamente “Geometriinrete”?

5) Per la definizione degli obiettivi e forecast dei risultati attesi del piano di comunicazione è possibile avere i dati storici relativi alle iniziative di digital marketing intraprese, in particolare i dati relativi alle campagne di search advertising e social advertising?

6) Nel capitolato di gara, si indica la realizzazione di landing page specifiche a carico della società, per realizzazione si intende la progettazione dei mockup grafici o anche l’implementazione della landing page in Html?

7) Nel capitolato di gara, a pagina 6 si fa riferimento a strategie e pratiche per l’ottimizzazione SEO. È possibile avere indicazione su quali siti saranno oggetto di ottimizzazione SEO? I tre siti indicati nel disciplinare di gara, il sito Geometriinrete o solo le landing che verranno utilizzate per le campagne digital?

8) Il documento tecnico di gara dovrà avere un massimo di 80 pagine. Possiamo considerare come allegati separati (e quindi extra) la parte legata ai CV del team di lavoro ed una presentazione dell’agenzia con case history?

 

RISPOSTA QUESITO N. 2:

 

1)   La Società che si aggiudicherà il bando non dovrà occuparsi dei post organici ma dovrà, in coordinamento con la Fondazione Geometri Italiani, evitare incoerenza e massimizzare la sinergia tra le campagne di comunicazione digital multicanale e la pianificazione organica.

 

2)   L’attività di reportistica – con riferimento ai canali social – riguarderà solo i post sponsorizzati. Sempre al fine di mantenere coerenza e sinergia nella comunicazione, in coordinamento con la Fondazione Geometri Italiani, verrà comunque monitorato e analizzato l’andamento dei post organici.

 

3)   Per ‘architettura informativa’ si intende la definizione della struttura organizzativa dei contenuti che deve essere logica, efficace ed efficiente in termini di fruibilità e velocità di accesso alle informazioni di interesse e di engagement rispetto al target di riferimento.   Per ‘modelli di navigazione’ si intende il corretto e strategico posizionamento delle informazioni (ad esempio nelle campagne web), al fine di condurre in modo semplice ed immediato al contenuto della comunicazione.

 

4)   Geometrinrete costituisce - in termini di comunicazione web (portale) e social - il brand che raggruppa le tre anime della categoria dei geometri: Cassa Italiana di Previdenza e Assistenza dei Geometri Liberi Professionisti, Consiglio Nazionale Geometri e Geometri laureati, Fondazione Geometri Italiani

 

5)   Tutte le informazioni e i dati relativi alle campagne precedentemente realizzate.verranno messe a disposizione della società aggiudicataria.

 

6)   Quando si fa riferimento alla realizzazione di landing page si prevede la progettazione e l’implementazione in html.

 

7)   Oggetto di ottimizzazione SEO – in base alla campagna - saranno i tre siti web (Cassa Italiana di Previdenza e Assistenza dei Geometri Liberi Professionisti, Consiglio Nazionale Geometri e Geometri laureati, Fondazione Geometri Italiani), il sito web di Geometrinrete e le landing page.

 

8)   Tutti gli eventuali allegati (depliant, brochure, curricula, etc.) possono non essere inclusi nelle 80 facciate, ma devono seguire una numerazione progressiva. Quanto alla presentazione dell’agenzia con “Case history”, il criterio n. 4, “Esperienza pregressa specifica” di cui all’art. 12 del Disciplinare di gara, prevede che una sezione del Piano di comunicazione digital debba permettere la valutazione del portfolio, con riferimento alla qualità dei servizi e delle forniture precedentemente realizzate. Pertanto, ferma restando la possibilità di allegare una “Case history”, ogni agenzia partecipante deve comunque articolare il Piano di comunicazione digital (rispettando quindi il limite delle 80 facciate) in modo da permettere alla commissione giudicatrice di valutare questo criterio per l’attribuzione del relativo punteggio.

 


QUESITO N. 3:


I bilanci per la comprova del requisito economico finanziaria vanno allegati in fase di offerta o verranno richiesti solamente alla ditta aggiudicataria?

 

RISPOSTA QUESITO N. 3:

 

Con riferimento al quesito posto, si precisa che ogni operatore economico, in fase di partecipazione alla procedura di gara, è tenuto a compilare e sottoscrivere l’Allegato 2, dichiarando dunque di possedere i requisiti economico-finanziari e tecnico-professionali. Su richiesta della stazione appaltante, nella fase successiva all’aggiudicazione, si procederà alla verifica della documentazione allegata a comprova dei suddetti requisiti.

 

 

 

QUESITO N. 4:


Siamo a chiedere se nella relazione tecnica debbano essere incluse le 4 proposte (una per ogni target) per ognuno dei sei temi strategici indicati. In attesa di un riscontro

 

RISPOSTA QUESITO N. 4:

Come indicato nel Capitolato di gara, l’obiettivo delle campagne declinate nel piano dovrà essere quello di incrementare la visibilità della categoria a livello nazionale, migliorandone e aumentandone la percezione sui sei temi strategici di seguito elencati:

  1. i servizi e i valori offerti;
  2. la conoscenza sulle materie tecniche;
  3. la presenza e la conoscenza del territorio;
  4. la duttilità e la trasversalità della figura professionale;
  5. la capacità di dialogo con la pubblica amministrazione;
  6. l’innovazione tecnologica, le agevolazioni fiscali e le novità normative per ciò che attiene al settore edile.

I quattro target di riferimento delle campagne dovranno essere:

1.      le PMI italiane,

2.      le famiglie italiane,

3.      gli imprenditori e i professionisti,

4.      gli iscritti di categoria.

Il criterio di valutazione n. 1, “Qualità ed efficacia del piano di comunicazione digital e delle proposte creative delle campagne”, dell’art. 12 del Disciplinare di gara prevede la presentazione del piano di comunicazione social e di un progetto creativo relativo alle campagne da realizzare nel triennio. La commissione valuterà pertanto l’efficacia comunicativa e la creatività delle proposte, la coerenza e l’accuratezza del piano di comunicazione digital sia in termini di contenuti che di creatività, rispetto ai target individuati e agli obiettivi della campagna.

Il criterio di valutazione n. 2, “Originalità della strategia di comunicazione”, dell’art. 12 del Disciplinare di gara prevede inoltre la descrizione della strategia di comunicazione contenente l’indicazione della filosofia complessiva sottostante il servizio offerto, tale da rendere coordinati e complementari tra loro i singoli interventi di comunicazione ed evidenziare la coerenza con il target e gli obiettivi delle campagne digital. In particolare la commissione valuterà la completezza della strategia comunicativa, l’innovatività e la coerenza nella creazione, nella selezione e nella valorizzazione dei contenuti della campagna e la coerenza e l’accuratezza della strategia rispetto ai target individuati.

Si conferma pertanto che nel Piano di comunicazione digital  debbano essere incluse quattro proposte (una per ogni target) per ognuno dei sei temi strategici indicati.

 

 

QUESITO N. 5:


Per 80 pagine si intendono 80 facciate? Inoltre gli allegati quali brochure, depliant, cv sono inclusi nelle 80 pagine?

 

RISPOSTA QUESITO N. 5:

La pagina si intende composta da una facciata, pertanto il Piano di comunicazione digital dovrà essere pari a 80 facciate. Le pagine eccedenti non saranno considerate per l’attribuzione del punteggio tecnico.

Tutti gli eventuali allegati (depliant, brochure, curricula, etc.) possono non essere inclusi nelle 80 facciate, ma devono seguire una numerazione progressiva.

 

 

 

QUESITO N. 6:


Siamo a chiedere se si debba presentare in sede di offerta una referenza bancaria attestante la capacità economico - finanziaria dell'azienda. La stessa non risulta menzionata nel disciplinare di gara al contrario di quanto indicato nell'allegato 2 del modulo di partecipazione.

 

RISPOSTA QUESITO N. 6:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che sia il Disciplinare, all’art.8.1, n. 2, che l’Allegato 2,.alla lett. E, n. 4, prevedono che sia ammesso a presentare un’offerta l’operatore economico che, inter alia, possieda una dichiarazione in originale rilasciata da un istituto di credito o da un intermediario autorizzato ai sensi del d.lgs. n. 385/1993, recanti espresso riferimento alla presente procedura e attestanti espressamente la solidità economica e la puntualità e regolarità nell’onorare gli impegni assunti da parte dell’impresa.

Si precisa inoltre che ogni operatore economico, in fase di partecipazione alla procedura di gara, è tenuto a compilare e sottoscrivere l’Allegato 2, dichiarando dunque di possedere i requisiti economico-finanziari e tecnico-professionali. Nella fase successiva all’aggiudicazione, questa stazione appaltante procederà alla verifica della documentazione allegata a comprova dei suddetti requisiti.

 

 

QUESITO N. 7:


1)      Ho provato a creare il PASSOE ma non risulta il CIG della procedura. Esce la comunicazione CIG errato o non ancora creato dalla pa;


2)      in caos di avvalimento il PASSOE deve essere creato anche dall’impresa ausiliaria;


3)      Nel disciplinare di gara, punto 15.1 predisposizione del plico amministrativo, al punto 2 dite di compilare il DGUE digitalmente e non di scansionarlo, predisposto in conformità alle regole tecniche emanate da AgID ai sensi dell’art. 58, c. 10, del CODICE, mediante la piattaforma telematica di negoziazione utilizzata per la presentazione delle offerte. Dove è possibile trovarlo? È quello scaricabile dal sito del Ministero delle Iinfrastutture? http://www.mit.gov.it/comunicazione/news/documento-di-gara-unico-europeo-dgue

 

RISPOSTA QUESITO N. 7:

 

1)      Con riferimento al quesito posto, si precisa che il CIG risulta perfezionato e che dunque non si riscontra la problematica segnalata;

 

2)      Come indicato dalle FAQ AVCpass, si conferma che in caso di avvalimento il PASSOE debba essere generato anche dall’impresa ausiliaria. Si precisa inoltre che non è possibile generare un PASSOE finché l’impresa ausiliaria non abbia confermato l’avvalimento. Per creare un PASSOE in avvalimento, si può utilizzare il modulo previsto per RTI. L’impresa ausiliaria genera dunque la propria componente di PASSOE selezionando il ruolo di “mandante in RTI”, mentre l’impresa ausiliata genera il PASSOE selezionando il ruolo di “mandataria in RTI”.

 

3)     Si conferma che il modello di formulario di DGUE da utilizzare è presente sul sito del MIT. Tale formulario deve essere compilato secondo le linee guida n. 3 del 18 luglio 2016 adottate dal MIT.

 

QUESITO N. 8:


1)     I costi di cui a pag. 5 del Disciplinare di Gara, le cifre indicate alla colonna Budget Campagne non soggetto a ribasso sono relative solo agli investimenti per acquistare spazi pubblicitari su piattaforme digital (social network, Google Ads, YouTube ecc.) oppure possono comprendere anche interventi di altro tipo, come produzione di contenuti grafici e audiovisivi a supporto della campagna e spese per web design?

2)  il piano di comunicazione deve essere composto da massimo 80 pagine. Sono stabilite anche delle regole per la dimensione dei caratteri o per l'interlinea da applicare? È consentito l'inserimento di immagini? Eventuali brochure allegate verranno computate nelle 80 pagine?

 

RISPOSTA QUESITO N. 8:

 

1)    Con riferimento al quesito posto, si precisa che nel disciplinare di gara i costi indicati comprendono, senza una netta distinzione, anche le spese ritenute necessarie ai fini della produzione dei contenuti e della progettazione creativa.

 

2)   Con riferimento al quesito posto, si precisa che il Piano di comunicazione digital, in formato pdf non modificabile, dovrà avere una lunghezza massima pari a 80 facciate. Occorre, inoltre, rispettare i seguenti criteri redazionali: pagine di formato A4, con carattere testo ARIAL 12, interlinea 1,5 righe e margini di pagina di minimo 2 cm. È consentito l’inserimento di immagini. Tutti gli eventuali allegati (depliant, brochure, curricula, etc.) possono non essere inclusi nelle 80 facciate, ma devono seguire una numerazione progressiva.

 

 

QUESITO N. 9:


Al punto 3 del disciplinare di gara si parla di 240.000 in tre anni "relativi ai costi di realizzazione delle singole campagne". Quella cifra sembra quindi non comprendere solo il budget advertising ma includerebbe anche (per esempio) i costi di produzione della creatività. Chiediamo conferma su questo aspetto.

 

RISPOSTA QUESITO N. 9:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che nel disciplinare di gara i costi indicati comprendono, senza una netta distinzione, anche le spese ritenute necessarie ai fini della produzione dei contenuti e della progettazione creativa.

 

QUESITO N. 10

Si pongono i seguenti quesiti:

1) rispetto al punto 8,2 requisiti di capacità tecnico professionale: per importo a base d'asta si deve considerare il valore annuale o complessivo? Inoltre si fa riferimento all'importo della fee di agenzia o comprende anche quello del budget delle campagne non soggetto a ribasso? Quindi le chiedo se può partecipare una società che nell'ultimo triennio ha sottoscritto più contratti aventi una durata inferiore a tre anni, aventi ad oggetto i servizi della gara e aventi un importo cumulativo superiore alla base d'asta?

2) rispetto al punto 8.1 si richiede un fac simile da sottoporre all'istituto bancario e se lo stesso può essere trasmesso in formato pdf ed essere sottoscritto con firma digitale solo dall'operatore economico o anche dall'istituto bancario.

 

RISPOSTA QUESITO N. 10:

1) In relazione al quesito posto, si precisa che il valore da prendere in considerazione ai sensi dell’art. 8.2 del Disciplinare è il valore complessivo posto a base di gara pari a 330.000,00 euro. Per il soddisfacimento del requisito di cui all’art. 8.2 del Disciplinare, un operatore economico deve essere stato incaricato dell’esecuzione di almeno un contratto che abbia generato un fatturato almeno pari all’importo posto a base di gara, con l’indicazione delle date e dei destinatari.

2) Ai sensi dell’art. 8.1, n. 2), del Disciplinare, è ammesso a presentare offerta il concorrente che produca una dichiarazione in originale rilasciata da un istituto di credito o da un intermediario autorizzato ai sensi del d.lgs. n. 385/1993. Gli elementi essenziali di tale dichiarazione sono: esplicito riferimento alla presente procedura; attestazione della solidità economica, della puntualità e della regolarità nell’onorare gli impegni assunti da parte dell’impresa; sottoscrizione dell’istituto di credito o di altro intermediario autorizzato. Si richiede pertanto la sottoscrizione dell’istituto di credito o dell’intermediario finanziario.

 

QUESITO N. 11

In quanto microimpresa siamo tenuti comunque a versare la garanzia del 2% tramite bonifico oppure tramite fideiussione? Nel caso di bonifico, come funziona? Se non vinciamo la gara ci vengono ribonificati indietro i soldi?

 

RISPOSTA QUESITO N. 11:

Con riferimento al quesito posto, in base a quanto previsto dall’art. 18 del Disciplinare, anche le microimprese sono tenute a versare la garanzia provvisoria (anche se in forma ridotta ai sensi dell’art. 93 del d.lgs. n. 50/2016). Ad esse non è invece richiesta la dichiarazione di impegno da parte di un istituto bancario o assicurativo o altro soggetto di cui all’art. 93, c. 3, del d.lgs. n. 50/2016, anche diverso da quello che ha rilasciato la garanzia provvisoria, a rilasciare garanzia fideiussoria definitiva.

Ai sensi dell’art. 93 del d.lgs. n. 50/2016, la stazione appaltante, nell’atto con cui comunica l’aggiudicazione ai non aggiudicatari, provvede contestualmente allo svincolo della garanzia, entro 30 giorni dall’aggiudicazione. Si conferma che la stazione appaltante provvederà al riaccredito dell’importo bonificati nei termini previsti.

 

QUESITO N. 12

 Buongiorno, vi scriviamo per chiedere se necessario compilare l'allegato 6 se non intendiamo subappaltare alcuna attività della gara.

 

RISPOSTA QUESITO N. 12:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che non occorre compilare e sottoscrivere l’allegato 6 qualora l’operatore economico non intenda avvalersi del subappalto.

 

Quesito N. 13

In merito alla procedura di cui all’oggetto siamo a porre le seguenti richieste di chiarimento:

1. Al paragrafo 15.2 del Disciplinare di gara si specifica che "Tale Piano dovrà essere di massimo 80 pagine": nelle 80 pagine vengono conteggiati anche copertina, indice, CV, depliant, brochure e eventuali altri allegati, oppure questi sono da considerare a parte?

2. Per quanto riguarda il target da voi identificato come "imprenditori e professionisti" si intendono le partite IVA e le società unipersonali? Distinguendo così questo segmento dalle PMI, che vengono considerate un altro target.

3. Relativamente all'allegato 3 che descrive cosa comprendere nell'offerta tecnica, nel corpo del testo del punto 1 si chiede di presentare un "Piano di comunicazione social", mentre poche righe oltre, nel titolo del paragrafo ("Qualità ed efficacia del piano di coumunicazione digital e delle proposte creative delle campagne") e in molti altri contesti si parla di "Piano di comunicazione digital". Si chiede conferma che si tratti di un refuso e che si intendesse scrivere "Piano di comunicazione digital"

4. Considerato che sarà necessario, in caso di aggiudicazione del servizio, produrre 24 campagne di comunicazione (6 tematiche per 4 target), quanti esempi di campagne, con la relativa grafica, è necessario produrre in fase di gara?

5. Con identità visiva si intende la progettazione anche del Brand?

6. Nel capitolato di gara abbiamo rilevato una serie di requisiti che ci fanno pensare che si chieda che, sia a livello di strategia che di piano, si affianchino alle -pur preminenti- azioni di advertising, anche logiche più "organic", soprattutto nel senso dell'ottimizzazione delle possibilità di far seguire a una prima visibilità, un coinvolgimento degli utenti nell'ottica di una loro trasformazione in contatti per i servizi offerti dai geometri. Ci riferiamo a requisiti come: uso integrato di più canali digital (web e social), strategia di generazione di contatti per i servizi offerti dal geometra al cittadino, apertura di ulteriori account social, realizzazione di landing page specifiche, strategie e pratiche per il Search Engine Optimization (S.E.O.), volte ad aumentare la visibilità delle campagne, migliorandone la posizione nelle classifiche dei motori di ricerca e nei risultati cosiddetti “puri” o “organici. Ben consapevoli che questo non significhi disperdersi in una molteplicità di canali, chiediamo sia corretto interpretare in questo modo tali requisiti.

RISPOSTA QUESITO N. 13:

1) In relazione al quesito posto, si precisa che tutti gli eventuali allegati (depliant, brochure, curricula, etc.) possono non essere inclusi nelle 80 facciate, ma devono seguire una numerazione progressiva. Anche copertina e indice possono non essere inclusi nelle 80 facciate.

2) Si precisa che nel target “imprenditori e professionisti” si intendono correttamente le partite IVA e le società unipersonali. Le PMI sono già state distinte dal target "imprenditori e professionisti" nella sezione "target di riferimento" a pag. 4 del Capitolato di gara.

3) Si conferma che si tratta di un refuso. Come indicato all’art. 12 del Disciplinare, i sub-criteri di valutazione 1.1 e 1.2 sono relativi alla qualità e all’efficacia del piano di comunicazione digital e delle proposte creative delle campagne.

4) Con riferimento al quesito posto, si precisa che in fase di partecipazione alla gara, gli operatori economici dovranno presentare almeno 4 proposte una per ogni target. Si precisa che, successivamente, la società aggiudicataria dovrà sviluppare, una volta realizzato il piano completo entro tre mesi dall’affidamento dell’incarico, 24 campagne.

5) Con riferimento al quesito posto si precisa che è necessario definire una identità visiva che renda coerenti e riconoscibili le campagne nonché la relativa fonte.  Il sistema di identità visiva deve comprendere naming, colori, claim, etc..  I brand della categoria sono già esistenti, non vanno progettati nuovamente e vanno utilizzati coerentemente con le campagne.

6) Si conferma che l'interpretazione, in considerazione delle finalità evidenziata, è corretta.

 

QUESITO N. 14

 1) Quante devono essere le campagne nel progetto di offerta tecnica? A regime sono 24, ma quante devono essere presentate nel progetto di gara?                                               

2) Gli 80.000 euro annuali, stanziati per la realizzazione delle campagne, prevedono la produzione dei contenuti (quelli che saranno proposti nel progetto di gara) e il piano media?

 

RISPOSTA QUESITO N. 14:

1) Con riferimento al quesito posto, si precisa che in fase di partecipazione alla gara, gli operatori economici dovranno presentare almeno 4 proposte una per ogni target. Si precisa che, successivamente, la società aggiudicataria dovrà sviluppare, una volta realizzato il piano completo entro tre mesi dall’affidamento dell’incarico, 24 campagne.

2) Con riferimento al quesito posto, si precisa che nel disciplinare di gara i costi indicati comprendono, senza una netta distinzione, anche le spese ritenute necessarie ai fini della produzione dei contenuti e della progettazione creativa.

 

QUESITO N. 15

In merito al requisito di capacità economico-finanziaria richiedete di aver realizzato un fatturato minimo di  200.000 relativamente ai 3 esercizi finanziari 2017 2018 e 2019. la comprova è fornita dalla trasmissione dei bilanci. È possibile allegare la bozza del bilancio del 2019 in quanto non ancora approvato? o bastano i bilanci del 2017 e 2018 depositati?

 

RISPOSTA QUESITO N. 15:

In relazione al quesito posto, si precisa che l’articolo 8.1 del Disciplinare prevede che sono ammessi a presentare offerta i concorrenti che abbiano realizzato un fatturato minimo annuo, relativo al settore di attività del Servizio, almeno pari a 200.000,00 euro, IVA esclusa, riferito agli ultimi 3 esercizi (2017-2018-2019). Si conferma che è possibile allegare la bozza del bilancio. Si rappresenta inoltre che qualora l’operatore economico dovesse aver intrapreso l’attività da meno di tre anni e le informazioni sui fatturati non fossero quindi disponibili, i requisiti di fatturato devono essere rapportati al periodo di attività.

 

QUESITO N. 16

Il DGUE verrà fornito da Voi o posso procedere alla generazione e compilazione del documento in formato elettronico in autonomia?     

 

RISPOSTA QUESITO N. 16:

In relazione al quesito posto, si precisa che il modello di formulario di DGUE da utilizzare è presente sul sito del MIT. Tale formulario deve essere compilato secondo le linee guida n. 3 del 18 luglio 2016 adottate dal MIT.

                                                         

QUESITO N. 17

Avremmo bisogno di ulteriori dettagli sui seguenti quesiti:     


 
1) Nel capitolato di gara, al punto 3 - SPECIFICHE TECNICHE DEL SERVIZIO E RELATIVE MODALITA' DI SVOLGIMENTO, si richiede la progettazione di una strategia di generazione di contatti per i servizi offerti dal geometra al cittadino. Tali contatti generati dove convoglieranno? Esiste già una sezione o un'area generica di proprietà della Fondazione dedita alla raccolta contatti? Se sì, esiste all'interno di quest'area/sezione una tecnologia o un modo capace di gestire le richieste di attività e segmentarle per aree geografiche o attribuire secondo alcuni criteri prestabiliti? Intendiamo comprendere il flusso che questi dati devono compiere, il processo e i destinatari e, non da meno, l'obiettivo (che supponiamo non sia combaciante con la richiesta generica di incrementare la visibilità della categoria a livello nazionale migliorandone e aumentandone la percezione sui sei temi strategici, da voi ben elencati). Nel caso il cliente non disponga di aree, tecnologie o sezioni dedicate alla raccolta contatti, chiediamo di specificare se, all'interno della gara, oltre alla creazione di una landing page, deve essere prevista la raccolta, l’organizzazione e la consultazione dei dati utilizzando una determinata tecnologia.

2)   Nel capitolato di gara, al punto 3 - SPECIFICHE TECNICHE DEL SERVIZIO E RELATIVE MODALITA' DI SVOLGIMENTO, viene chiesta la realizzazione di almeno 4 proposte (uno per ogni target di riferimento) per ognuno per ognuno dei 6 temi strategici indicati, per un totale nel triennio di 24 campagne. Sempre nello stesso documento, poco più avanti si apprende che La Società dovrà presentare almeno 4 proposte, una per ogni target di riferimento, da sviluppare e adattare sui diversi canali. Chiediamo di specificare il numero esatto di proposte che si richiede di consegnare in fase di gare e quanto, delle proposte grafiche, è da considerarsi attività da svolgere solo dopo l'aggiudicazione della gara.

 

RISPOSTA QUESITO N. 17:

1) Attualmente la Fondazione non ha sviluppato un’area dedita alla raccolta contatti, né dispone di tecnologie a ciò dedicate. La strategia da attuare verrà concordata con la Società aggiudicataria.

2) Con riferimento al quesito posto, si precisa che in fase di partecipazione alla gara, gli operatori economici dovranno presentare almeno 4 proposte una per ogni target. Si precisa che, successivamente, la società aggiudicataria dovrà sviluppare, una volta realizzato il piano completo entro tre mesi dall’affidamento dell’incarico, 24 campagne.

 

QUESITO N. 18

Buongiorno, sulla scorta di quanto riportato nel documento FGI CAPITOLATO CAMPAGNE, abbiamo necessità di un chiarimento, circa la presentazione del progetto creativo delle stesse. In particolare, non ci è chiaro il numero effettivo di creatività da dover presentare in fase di partecipazione al bando. Andranno dunque presentate bozze di creatività per tutte le 24 campagne oppure solo un totale di 4? Per quanto riportato, invece, nel documento FGI DISCIPLINARE GARA CAMPAGNE, abbiamo bisogno di chiarimenti circa la suddivisione del budget di spesa. Il budget annuale di 80.000 euro per le campagne si riferisce esclusivamente alla spesa da effettuare sui canali selezionati (es.: inserzioni Facebook e Google Ads) oppure comprende anche le spese che l'agenzia dovrà sostenere per la realizzazione del progetto creativo?

 

RISPOSTA QUESITO N. 18:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che in fase di partecipazione alla gara, gli operatori economici dovranno presentare almeno 4 proposte una per ogni target. Si precisa che, successivamente, la società aggiudicataria dovrà sviluppare, una volta realizzato il piano completo entro tre mesi dall’affidamento dell’incarico, 24 campagne.

Si precisa che nel disciplinare di gara i costi indicati comprendono, senza una netta distinzione, anche le spese ritenute necessarie ai fini della produzione dei contenuti e della progettazione creativa.  Le spese per l’acquisto di spazi pubblicitari digitali sono pertanto incluse nei costi non soggetti a ribasso.

 


QUESITO N. 19:


Non capisco se la data di scadenza sia il 12.5 o il 12.6.

 

RISPOSTA QUESITO N. 19:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che il termine ultimo per la partecipazione alla presente gara è il 12 giugno 2020, alle ore 13:00.

 

QUESITO N. 20:


In merito al punto 8.2 vorrei chiedere se va bene anche avere più di un contratto, nello stesso anno 2019, con uno o più clienti che abbiano come oggetto campagna digital e come importo aggregato la base d'asta?

 

RISPOSTA QUESITO N. 20:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che possono partecipare alla procedura esclusivamente gli operatori economici che siano stati incaricati per l’esecuzione di almeno un contratto che abbia generato un fatturato almeno pari all’importo posto a base di gara, con l’indicazione delle date e dei destinatari. Il fatturato deve dunque essere stato generato da un unico contratto.

 

QUESITO N. 21:


In riferimento al punto 8.2 Requisiti di capacità tecnico-professionale, è previsto che il contratto che abbia generato il fatturato richiesto debba essersi esaurito nell'arco di un anno o un determinato periodo, avendo noi diversi contratti di consulenza pluriennali con alcuni clienti.

 

RISPOSTA QUESITO N. 21:

In riferimento al quesito posto, si precisa che ai sensi dell’art. 8.2 del Disciplinare di gara, è richiesto un contratto avviato che abbia generato un fatturato almeno pari all’importo posto a base di gara.

 

QUESITO N. 22:


1) Si propone la realizzazione di una campagna (un tema) declinato per i 4 target su 3 formati (landing, banner, social); è necessario altro come deliverable?                                                                               

2) Vi è la possibilità di utilizzare l’attuale database per attività D.E.M. e/o customer match di AdWords al fine di intercettare gli attuali iscritti alla Fondazione?

 

RISPOSTA QUESITO N. 22:

1) La campagna può essere declinata su format strategici agli obiettivi e al target identificato. Tali format possono quindi includere il banner, i social, la landing page ma possono includerne anche altri qualora strategici a quanto sopra indicato.

2) Con riferimento al quesito posto, si precisa che vi è tale possibilità.

 

QUESITO N. 23:


In merito al punto 8.2 Possono partecipare alla procedura esclusivamente gli operatori economici che siano stati incaricati per l'esecuzione di almeno un contratto che abbia generato un fatturato almeno pari all'importo posto a base di gara, con l'indicazione delle date e dei destinatari.   SI CHIEDE:                                                     

 1. Si intende un SOLO contratto firmato con un SOLO cliente che negli anni 2017.2018 e 2019 abbia generato per l'operatore economico un fatturato almeno pari all'importo posto a base d'asta?                                                         

 2. Oppure si intende la somma di più contratti firmati con più clienti che abbiamo generato per l'operatore economico un fatturato almeno pari all'importo posto a base d'asta?                                                                   

 3. Oppure, infine, si intende un contratto che, dalle attività di marketing, abbia generato per il cliente finale (e non per l'operatore economico) un fatturato almeno pari all'importo posto a base d'asta?

 

RISPOSTA QUESITO N. 23:

Con riferimento ai quesiti n. 1, n. 2 e n. 3 posti, si precisa che, per il soddisfacimento del requisito di cui all’art. 8.2 del Disciplinare, si richiede un solo contratto, stipulato con una o più parti, che abbia generato un fatturato almeno pari all’importo posto a base di gara. Non vi è alcun riferimento al triennio indicato. Si precisa inoltre che il fatturato deve essere stato generato in favore dell’operatore economico.

 

QUESITO N. 24:


Ci sono alcune incongruenze non chiare, dato che si parla di ads fb google etc. che normalmente sono utilizzate per campagne commerciali e non branding come la vostra.

Avere chiarezza sui vostri obbiettivi, che da quanto indicato dovrebbero essere:

o  Visibilità della figura professionale iscritta all’albo e relative caratteristiche professionali e qualità del lavoro eseguito

o  Far conoscere la stessa al pubblico b2b e b2c di cosa la figura professionale certificata è in grado di fare.

 

RISPOSTA QUESITO N. 24:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che l’appalto ha per oggetto l’ideazione, la progettazione, la realizzazione e la gestione di campagne di comunicazione digital multicanale (web e social network)  - a mezzo pay per click e social ads - finalizzate a valorizzare la figura e il ruolo del Geometra e i servizi che mette a disposizione su target mirati e successivamente indicati.

A tal fine sarà necessario realizzare un piano di comunicazione digital con la programmazione delle suddette campagne e dei servizi di creatività ad esse connessi.  

Contestualmente, nell’elaborare il Piano di comunicazione digital si dovranno specificare i mezzi, le risorse necessarie e le competenze disponibili.    

Tali campagne si rendono necessarie per riaffermare e consolidare la visibilità della categoria a livello nazionale, migliorandone ed incrementandone la percezione presso i target identificati in merito a temi strategici e di seguito indicati.

 

QUESITO N. 25:


In riferimento al requisito di capacità tecnico-professionale al punto 8.2 del disciplinare di gara, si richiede se il fatturato richiesto debba essere relativo sempre al settore di attività del servizio richiesto, poiché non meglio specificato.

 

RISPOSTA QUESITO N. 25:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che possono partecipare alla procedura esclusivamente gli operatori economici che siano stati incaricati per l’esecuzione di almeno un contratto che abbia generato un fatturato almeno pari all’importo posto a base di gara, con l’indicazione delle date e dei destinatari. Il settore di attività è quello relativo alla ideazione, alla progettazione e alla realizzazione di campagne di comunicazione digital.

QUESITO N. 26:


1) La proposta tecnica dovrà essere in formato verticale oppure possiamo impostare la proposta in powerpoint orizzontale (che verrà poi salvato in formato non modificabile)? 

2) Relativamente al punto 3 del capitolato si fa riferimento a strategie e pratiche per l'ottimizzazione SEO. È richiesto l'intervento tecnico SEO sui tre siti (Cassa Italiana di Previdenza e Assistenza dei Geometri Liberi Professionisti, Consiglio Nazionale Geometri e Geometri laureati, Fondazione Geometri Italiani), e pertanto ci fornirete le password che permetteranno l'accesso dei nostri tecnici ai siti web o si tratta di una ricaduta del SEO sui vostri siti ottimizzando le landing page? Le landing page infatti saranno ottimizzate per il SEO da noi, ma sarà cura dei vostri tecnici ottimizzare i siti web?

3) in merito alla creazione di landing page, chiediamo quale dovrà essere la destinazione della landing page: se dovranno essere interne sui vostri siti occorre che ci rendiate disponibile la tecnologia con la quale sono stati costruiti siti. Nel caso in cui saranno esterne chiediamo se ci viene lasciata libera scelta di linguaggio di implementazione delle landing in fase di sviluppo.

 

RISPOSTA QUESITO N. 26:

1) Con riferimento al quesito posto, si precisa che il Piano di comunicazione digital può essere sia in formato verticale e orizzontale. Si ricorda che il Piano di comunicazione digital, in formato pdf non modificabile, dovrà avere una lunghezza massima pari a 80 facciate. Occorre, inoltre, rispettare i seguenti criteri redazionali: pagine di formato A4, con carattere testo ARIAL 12, interlinea 1,5 righe e margini di pagina di minimo 2 cm. È consentito l’inserimento di immagini. Tutti gli eventuali allegati (depliant, brochure, curricula, etc.) possono non essere inclusi nelle 80 facciate, ma devono seguire una numerazione progressiva.

 

2) Con riferimento al quesito posto, si precisa che l'intervento SEO dovrebbe riguardare sia i siti web che le landing page, a seconda del contenuto della campagna. Verranno fornite le password di accesso ai siti web e sarà a cura della società aggiudicatrice svolgere l’attività di ottimizzazione dei siti web. 

 

3) Si precisa che la landing potrà essere sviluppata sia internamente - quindi mettendo a disposizione della società aggiudicatrice la tecnologia con la quale sono stati costruiti - sia esternamente, a seconda della tipologia e delle necessità della campagna.

 

QUESITO N. 27:


1) In riferimento alla richiesta nel Capitolato al Paragrafo 4.2 si richiede un'analisi sia qualitativa che quantitativa dei dati ma dall'elenco delle richieste si evince solo l'aspetto quantitativo, quale è l'analisi qualitativa che la Fondazione si aspetta?     

2) Parlando di una valorizzazione della figura del geometra: potremmo avere maggiori informazioni su quali sono le attuali criticità nella percezione di questa figura? dove possiamo trovare maggiori informazioni su come viene percepito il geometra? e cosa andrebbe cambiato? 

3) Quali sono le pagine web oggetto dell'indicizzazione S.E.O. richiesta?

 

RISPOSTA QUESITO N. 27:

1) Per analisi qualitativa la Fondazione si aspetta nel report una lettura ed interpretazione del 'passaparola' online, con analisi del sentiment delle conversazioni (negativo, positivo, neutro), della tipologia di utenti che ci menzionano e degli insight derivanti da opinioni, preferenze, etc.  Questo al fine di avere in tempo reale indicatori utili a modificare eventualmente le strategie, ottimizzando il lavoro.

 

2) È possibile consultare informazioni e ricerche sui siti web Geometrinrete, Consiglio Nazionale Geometri, Cassa Geometri e Fondazione Geometri Italiani. Su questi siti web sono presenti informazioni anche nelle sezioni news e nelle sezioni dedicate alla stampa.

 

3) Oggetto di ottimizzazione SEO - in base alla campagna - saranno i tre siti web (Cassa Italiana di Previdenza e Assistenza dei Geometri Liberi Professionisti, Consiglio Nazionale Geometri e Geometri laureati, Fondazione Geometri Italiani), il sito web di Geometrinrete e le landing page.

 

QUESITO N. 28:


Siamo a chiedere se possiate fornire delle specifiche e informazioni aggiuntive relative ai temi strategici. Ovvero se vi siano delle fonti dalle quali attingere.

 

RISPOSTA QUESITO N. 28:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che è possibile consultare informazioni e ricerche sui siti web Geometrinrete, Consiglio Nazionale Geometri, Cassa Geometri e Fondazione Geometri Italiani. Su questi siti web sono presenti informazioni anche nelle sezioni news e nelle sezioni dedicate alla stampa.

 

QUESITO N. 29:


Con riferimento al punto E.4 dell'Allegato 2 Modulo dichiarazione partecipazione sostitutiva ovvero dichiarazione da parte di un istituto di credito, avete qualche specifica ulteriore da poter indicare alla Banca?

 

RISPOSTA QUESITO N. 29:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che, così come indicato anche all’art. 8.1 del Disciplinare di gara, sono ammessi a presentare offerta i concorrenti che siano in grado di produrre una dichiarazione in originale rilasciata da un istituto di credito o da un intermediario autorizzato ai sensi del d.lgs. n. 385/1993, recante esplicito riferimento alla presente procedura e attestante espressamente la solidità economica e la puntualità e la regolarità nell’onorare gli impegni assunti da parte dell’impresa.  La comprova di tale requisito è fornita mediante l’esibizione della dichiarazione in originale.

 

QUESITO N. 30:


Nel modulo di partecipazione con dichiarazione sostitutiva da inserire, nella prima parte dove è indicato "Con riferimento al Vostro bando di gara del", dopo del va inserita la data di emissione gara, ossia il 17/02/2020 oppure qualche altro dato? Inoltre il documento di 80 pagine da presentare deve essere per forza in A4 oppure può essere con slide con orientamento orizzontale? Infine, le comunicazioni per dubbi si possono mandare fino al 3 giugno? In questo caso, risponderete comunque?

 

RISPOSTA QUESITO N. 30:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che la data da inserire è quella di pubblicazione della gara. Si precisa inoltre che il Piano di comunicazione digital può essere sia in formato verticale e orizzontale. Si ricorda che il Piano di comunicazione digital, in formato pdf non modificabile, dovrà avere una lunghezza massima pari a 80 facciate. Occorre, inoltre, rispettare i seguenti criteri redazionali: pagine di formato A4, con carattere testo ARIAL 12, interlinea 1,5 righe e margini di pagina di minimo 2 cm. È consentito l’inserimento di immagini. Tutti gli eventuali allegati (depliant, brochure, curricula, etc.) possono non essere inclusi nelle 80 facciate, ma devono seguire una numerazione progressiva.

Questa stazione appaltante ha risposto a tutti i quesiti giunti entro il termine previsto dal Disciplinare di gara.

 

 

QUESITO N. 31:


Nel documento del patto di integrità è richiesta firma dell’operatore economico concorrente. La firma può essere autografa o deve essere per forza digitale? Nel documento del modulo di partecipazione con firma, la firma del legale deve essere per forza digitale o può essere autografa? In questo documento il cellulare da inserire è obbligatorio? Per questioni di privacy vorremmo non inserirlo.

 

RISPOSTA QUESITO N. 31:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che la firma da apporre alla documentazione di gara deve essere in formato digitale. Si conferma che è possibile non inserire il numero di cellulare, purché sia comunque indicato un altro recapito telefonico.

 

QUESITO N. 32:

Con riferimento al punto 8,2 requisiti di capacità tecnico professionale: per importo a base d'asta si deve considerare il valore complessivo di 330.000 sviluppato su un unico progetto/cliente nel triennio oppure questo valore può riferirsi alla somma di più progetti/contratti/clienti nel triennio? Il riferimento al punto 8,1 che dice che sono ammessi a presentare offerta i concorrenti che:1) abbiano realizzato un fatturato minimo annuo, relativo al settore di attività del Servizio, almeno pari a 200.000 euro, IVA esclusa, riferito agli ultimi 3 esercizi (2017-2018-2019) è valido? Il requisito di partecipazione ufficiale alla gara è aver realizzato un fatturato minimo annuo almeno pari a 200.000. Euro oppure il valore complessivo di 330.000 sviluppato su un unico contratto?

 

RISPOSTA QUESITO N. 32:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che l’art. 8.2 del Disciplinare di gara è relativo al possesso dei requisiti di capacità tecnico-professionale. Per il soddisfacimento del requisito di cui all’art. 8.2 del Disciplinare, un operatore economico deve essere stato incaricato dell’esecuzione di almeno un contratto che abbia generato un fatturato almeno pari all’importo posto a base di gara, cioè 330.000,00 euro, con l’indicazione delle date e dei destinatari. Per il soddisfacimento del requisito di cui all’art. 8.2 del Disciplinare, si richiede dunque un solo contratto, stipulato con una o più parti, che abbia generato un fatturato almeno pari all’importo posto a base di gara.

L’art. 8.1 del Disciplinare di gara è invece relativo al possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria. Con specifico riferimento al citato art. 8.2, n. 1, del Disciplinare, si precisa che sono ammessi a presentare offerta i concorrenti che abbiano realizzato un fatturato minimo annuo, relativo al settore di attività del Servizio, almeno pari a 200.000,00 euro, IVA esclusa, riferito agli ultimi 3 esercizi (2017-2018-2019). Il settore di attività è quello relativo alla ideazione, alla progettazione e alla realizzazione di campagne di comunicazione digital.

Per poter partecipare alla gara, pena l’esclusione, ogni operatore economico deve possedere tutti i requisiti di cui agli artt. 7, 8.1 e 8.2 del Disciplinare di gara.

 

QUESITO N. 33:


Con riferimento al punto 8,2 requisiti di capacità tecnico professionale: per importo a base d'asta si deve considerare il valore complessivo di 330.000. Il requisito di 300.000 Euro in tre anni deve essere contestuale a quale perimetro di attività fra le seguenti? SOLO DIGITAL, SOLO MEDIA, SOLO ASSOCIAZIONISMO O ALTRO? In alcuni casi noi abbiamo il requisito in altri probabilmente no. Vorremmo sapere quanto prima il perimetro.

 

RISPOSTA QUESITO N. 33:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che, così come indicato nel Disciplinare di gara, ai sensi dell’art. 8.2, possono partecipare alla procedura esclusivamente gli operatori economici che siano stati incaricati per l’esecuzione di almeno un contratto che abbia generato un fatturato almeno pari all’importo posto a base di gara, con l’indicazione delle date e dei destinatari. In caso di R.T.I. o consorzio ordinario di concorrenti o GEIE, i requisiti di cui sopra devono essere dichiarati e posseduti da ogni impresa costituente il raggruppamento o il consorzio o il GEIE.

 

QUESITO N. 34:


Nel documento del patto di integrità è richiesta firma dell’operatore economico concorrente. La firma può essere autografa o deve essere per forza digitale? In questo documento le pagine singole devono essere SIGLATE? Nel documento del modulo di partecipazione con firma, la firma del legale deve essere per forza digitale o può essere autografa? In questo documento il cellulare da inserire è obbligatorio? Anche in questo documento le pagine singole devono essere SIGLATE? Per questioni di privacy vorremmo non inserirlo.

 

RISPOSTA QUESITO N. 34:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che la firma da apporre alla documentazione di gara deve essere in formato digitale. Non vi è la necessità di siglare ogni singola pagina. Si conferma che è possibile non inserire il numero di cellulare, purché sia comunque indicato un altro recapito telefonico.

 

QUESITO N. 35:


In relazione al punto 8.2 Requisiti di capacità tecnico-professionale possono partecipare alla procedura esclusivamente gli operatori economici che siano stati incaricati per l'esecuzione di almeno un contratto che abbia generato un fatturato almeno pari all'importo posto a base di gara, con l'indicazione delle date e dei destinatari, come dimostriamo la sussistenza di questo contratto dato che è privato e sottoscritto da privacy e non possiamo divulgarlo? E' sufficiente la segnalazione delle DATE E DEGLI IMPORTI DELLE ATTIVITà EROGATE? Con riferimento all'indicazione delle date e dei destinatari del contratto, dove andranno inserite?

 

RISPOSTA QUESITO N. 35:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che è possibile anonimizzare i dati della parte contrattuale indicati nel documento, purché le date e gli importi siano chiaramente distinguibili.

 

QUESITO N. 36:


Sul sito https://servizi.anticorruzione.it/hub-ue/#/archivio-avvisi-attesa, si è generato automaticamente un AVVISO DI PAGAMENTO con causale /RFB/01010003278648245/35.00/TXT/Contributo Gara OE CIG 820155052A C.F. SLVRRT69R02F205H e Numero Avviso 301010003278648245 pari a Euro 35,00. Il sito ha riconosciuto l'ente appaltante dal CIG e ha generato questo avviso di pagamento a partire dal profilo del contribuente / amministratore OE. Ora quale pagamento bisogna fare:1. Questo di 35 Euro oppure 2. quello indicato nel punto 15.1 9) del Disciplinare di Gara relativo al VERSAMENTO ANAC DI 20 Euro? Oppure bisogna farli entrambi? La ricevuta di uno o di entrambi i pagamenti dove si carica? Tramite Libreria AVC Pass? Nella libreria AVC Pass confermate che i documenti da caricare sono: BILANCIO, CONTRATTO, DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE, DOCUMENTI A COMPROVA DEI REQUISITI TECNICI, CONTRATTO, DOCUMENTI A COMPROVA DEI REQUISITI FATTURATO, REFERENZE BANCARIE.Queste voci sono quelle automatiche del sito: confermate che in corrispondenza di REFERENZE BANCARIE andranno caricate le ricevute di pagamento sopraindicate? E in corrispondenza della voce CONTRATTO andranno caricati i dettagli del contratto di almeno 330.000 come indicato al punto 8.2 del disciplinare? Infine, confermate che in corrispondenza delle altre voci indicate (es. ELENCO PRINCIPALI SERVIZI FORNITURE, FATTURE VERSO PA.,CERTIFICAZIONE ISO, CERTIFICAZIONE PRODOTTI ETC..) non dovranno essere oggetto di compilazione/allegamento documenti? Gli unici requisiti da caricare tramite AVC PASS sono quelli di partecipazione economico-finanziari, tecnico professionali, dichiarazioni sostitutive come indicato nel disciplinare. Infine occorrerà inviare copia del PASSOE via pec?

 

RISPOSTA QUESITO N. 36:

Con riferimento al quesito posto, si precisa che l’importo del contributo obbligatorio da versare all’Anac è di euro 35,00. La ricevuta del pagamento di euro 35,00 va allegata nella sezione relativa alla documentazione amministrativa piattaforma telematica AdEPP- Cassa Geometri.

La documentazione da caricare è quella necessaria alla comprova dei requisiti di idoneità, economico-finanziari e tecnico-professionali.

 

QUESITO N. 37:


Nel caso in cui l'operatore economico non voglia avvalersi di NESSUNA impresa ausiliaria, la documentazione relativa ad avvalimento (ALLEGATO 5) può essere NON inviata?

 

RISPOSTA QUESITO N. 37:

Con riferimento al quesito posto, si conferma che, qualora l’operatore economico non intenda avvalersi di un’altra impresa, può non sottoscrivere e quindi non inviare il relativo allegato (Allegato n. 5 - “Dichiarazione di avvalimento”).